Crea sito

Gli ultimi post

<< >>

Chiusura biblioteca 25 aprile 2016

La biblioteca resterà chiusa Lunedì 25 aprile 2016

Aperture domenicali

La Biblioteca è aperta Domenica 27 Ottobre 10-24 Novembre 1-15 Dicembre

Orario estivo

 ORARIO ESTIVO 2013 DAL 1 AL 27 LUGLIO Dal Lunedì al Sabato 8.30 – 13.00 Mercoledì orario continuato 10.00 – 18.00 DAL 29 LUGLIO AL 10 AGOSTO Dal Lunedì al Sabato 8.30 – 13.30 CHIUSURA TOTALE DAL 12 AL 24 AGOSTO Apertura di una sala studio alternativa presso la Sala Civica Villa San Giuseppe-Parco Bonaldi […]

Aperture domenicali

Riprendono le aperture domenicali della biblioteca   12 e 26 maggio 9 e 23 giugno ore 14.30-18.00

Chiusura biblioteca 25 aprile 2016

La biblioteca resterà chiusa Lunedì 25 aprile 2016

Aperture domenicali

La Biblioteca è aperta

Domenica

27 Ottobre

10-24 Novembre

1-15 Dicembre

Orario estivo

 ORARIO ESTIVO 2013


DAL 1 AL 27 LUGLIO
Dal Lunedì al Sabato 8.30 – 13.00
Mercoledì orario continuato 10.00 – 18.00

DAL 29 LUGLIO AL 10 AGOSTO
Dal Lunedì al Sabato 8.30 – 13.30

CHIUSURA TOTALE DAL 12 AL 24 AGOSTO

Apertura di una sala studio alternativa presso la Sala Civica Villa San Giuseppe-Parco Bonaldi dal 1 Luglio al 24 Agosto dalle 15.00 alle 19.00 Dal 12 al 24 Agosto la sala studio rimarrà aperta anche la mattina dalle  ore 10.00

Aperture domenicali

Riprendono le aperture domenicali della biblioteca

 

12 e 26 maggio

9 e 23 giugno

ore 14.30-18.00

Viaggio nel mondo del libro 2013

 aprile-maggio 2013
 
Attività nelle biblioteche
Rete biblioteca cremonese
Calendario iniziative
Freccia verdeLa poesia è gioco e sogno
    
Mostra collettiva itinerante nelle biblioteche
     Freccia verdePresentazione e calendario (.pdf)  

Data convegno

Freccia bluISCRIVITI ON LINE

 

 

Sala Pietro da Cemmo
c/o complesso S. Agostino (Museo Civico)
piazzetta Winifred Terni de Gregory
Crema (CR)

 

PROGRAMMA DELLA GIORNATA

9:30
Saluto delle Autorità

10:00
Interventi

 Freccia bluAnna Galluzzi
BIBLIOTECA DEL SENATO “GIOVANNI SPADOLINI”
Biblioteche pubbliche: quali prospettive?

Freccia bluCaterina Ramonda
BIBLIOTECHE DELL’UNIONE DEL FOSSANESE
BLOG LE LETTURE DI BIBLIORAGAZZI
Bibliotecari per ragazzi. Nuove competenze e nuovi linguaggi per nuove generazioni di lettori

Freccia bluRoberta Cirimbelli
BIBLIOTECARIA E BLOGGER DELLA RETE BIBLIOTECARIA CREMONESE
Sharing is caring: una riflessione sull’esperienza del blog Extratime

Dibattito

13:30
Break

14:30
Interventi

Freccia bluVirginia Gentilini
BIBLIOTECARIA, BLOGGER
Bibliotecari wikipediani: hardware e software di una collaborazione

Freccia bluValeria Baudo
DOTTORANDA IN SOCIETÀ DELL’INFORMAZIONE
E pensare che volevo fare la paleografa: dalla Carolina alla social network analysis

Freccia bluFrancesco Serafini
COORDINATORE SISTEMA BIBLIOTECARIO DELLA LOMELLINA
Volevo solo fare il bibliotecario. Cronaca delle mie (dis)avventure lavorative e di cosa ho imparato facendo altro

Dibattito


     Freccia blu Scarica il programma completo (.pdf)
     Freccia bluClicca qui per vedere la cartina

Aperture biblioteca

La Biblioteca sarà aperta

 

Domenica 10 e 24 Febbraio 2013
ore 15.00-18.30

 

e

 

tutti i Giovedi’ di Febbraio 2013
ore 21.00-22.30

Living Library, scommessa vinta

Era una scommessa di non facile attuazione. Ma è stata indubbiamente una scommessa vinta quella del primo esperimento territoriale di Living Library, andato in scena domenica  pomeriggio presso la Biblioteca comuna di via Civerchi, in occasione della prima delle aperture domenicali della biblioteca cremasca. Tanta gente ha peregrinato nelle sette sale in cui altrettante associazioni si sono raccontate mettendo a nudo storie costruttive, toccanti, vere.
 
Le associazioni  in gioco
La manifestazione è stata organizzata dalla Biblioteca in collaborazione con il Cisvol di Crema che ha contribuito a coinvolgere le associazioni: Aima, No Limits, Diabetici cremaschi, Donne contro la violenza, La Tartavela Crema, Croce Rossa Italiana e Gas… sul serio. A scadenze di alcuni minuti le diverse storie sono state messe in scena nelle sale della biblioteca con il pubblico che ha potuto scegliere a quale storia assistere.

 

Storie toccanti
E allora ci si è emozionati  per la simulazione di dialogo di una donna molestata che Chiara, Teresa e Mariarosa hanno messo in scena con piglio teatrale, grazie allo stage fatto a loro e a tutte le associazioni dall’attore Nicola Cazzalini; si sono ascoltate le storie di disagio mentale risolto grazie alla cura e alla disciplina di Tiziana Albergoni e Ada Miari della Tartavela. E poi i volontari dei Diabetici cremaschi e le loro storie di amicizia.

 

Storie edificanti
E ancora occhi lucidi di fronte al disabile Marco Zani, campione olimpico di badminton agli Special Olympics 2011 grazie al lavoro di No Limits. E ancora Enza Stabile e Marco tacchini hanno raccontato cosa vuol dire fare parte di un gruppo di acquisto solidale, Lucia Maccoppi e Arturo Bettinelli hanno spiegato come si approccia un malato di Alzheimer, grazie all’Aima. E per finire Marco Gandelli, della Cri, ha raccontato la sua esperienza di volontario in Emilia durante i soccorsi post terremoto.

 

Scommessa vinta
Insomma una scommessa come dicevamo vinta, e senza dubbio da ripetere. Ogni storia è andata in scena due volte raccogliendo parecchio pubblico curioso. Soddisfazione per Francesca Moruzzi, direttrice della biblioteca e Elena Crotti,  responsabile della delegazione cremasca del centro servizi, vere anime dello svolgimento della manifestazione. La biblioteca sarà aperta anche il 10 e 24 febbraio, quest’ultima domenica si svolgerà un seminario su musica e cinema.

Sbarca in biblioteca la Living Library

“Quando vi capiterà di trovarvi vicino a una Biblioteca Vivente, quello che vedrete non saranno scaffali con libri di carta ma vedrete persone, libri in carne ed ossa e soprattutto parole; la Biblioteca Vivente è un’iniziativa che ha come principale obiettivo la trasformazione di discriminazione e pregiudizi in dialogo e in relazioni positive e di rispetto tra persone offrendo a chi legge l’opportunità di entrare in contatto con persone con cui nella quotidianità non si ha occasione di confrontarsi e che appunto possono spesso essere oggetto di stereotipi, pregiudizi e soprattutto discriminazione”.

Ecco, non ci sono parole migliori che quelle che aprono il manifesto internazionale delle biblioteche viventi per presentare il primo progetto del 2013 targato Cisvol. Un progetto che nasce dopo un lungo percorso iniziato nella prima metà del 2012 e che ha portato ad una partnership del centro servizi per il volontariato con la Biblioteca di Crema diretta dalla sempre attenta Francesca Moruzzi, ed ovviamente con l’assessorato alla Cultura del comune di Crema di Paola Vailati. Così che il prossimo 27 gennaio presso la Biblioteca di via Civerchi andrà in scena il primo esperimento cremasco di Living Library. Persone che si raccontano, esperienze che prendono vita. Il dettaglio delle storie che verranno raccontate sarà presentato durante la conferenza stampa di lancio dell’iniziativa. Sono diverse le associazioni che hanno aderito all’invito ricercando all’interno delle loro esperienze associati che avessero una storia forte da narrare. Ci sono: Aima, Gas, Associazione Donne contro la violenza, Tartavela salute mentale, Croce Rossa Italiana, No Limits, Associazione Diabetici cremaschi. Nei giorni scorsi, sotto l’esperta guida dell’attore Nicola Cazzalini, i narratori si sono impegnati per cercare di rendere un racconto, e quindi un libro vivente, la loro storia. I fruitori di questi libri viventi avranno modo di vagare tra le varie sale della biblioteca, nella prima delle domeniche speciali di apertura, e di ascoltare quello che questi speciali libri hanno da narrare. Nelle intenzioni di Cisvol e Biblioteca quella del 27 gennaio sarà solo la prima di una serie di esperienze legate alla pratica della Living Library, che nel corso degli ultimi anni si è diffusa a macchia d’olio in tutto il mondo portando a galla delle storie sorprendenti e imponendosi come mezzo di comunicazione e di diffusione di storie, ma anche come mezzo terapico, quasi una seduta analitica. L’ultima riunione di preparazione per il progetto si è tenuta lunedì 15 gennaio presso la biblioteca di Crema. La serata è anche stata in parte filmata dagli operatori del Cisvol. Dalle immagini è stato tratto un piccolo video, pubblicato sul portale del Cisvol (www.cisvol.it) in questi giorni. Un filmato che tenta di spiegare quali sono le potenzialità della Living Library. Gli obiettivi sono quelli dettati anche dal manifesto internazionale: educare i cittadini ad una realtà interculturale, promuovendo una convivenza basata sul rispetto delle diversità, sensibilizzare il tessuto sociale rispetto a tematiche legate alle identità multiple e alla costruzione e decostruzione degli stereotipi che da esse derivano e che si concretizzano spesso in atti di discriminazione, presentare la diversità come un valore aggiunto e come un arricchimento del tessuto sociale. Vale la pena di sottolineare che a Crema l’esperienza arriva sulla scorta di simili iniziative tenute in una manciata di grandi città: Ancona, Bologna, Ferrara, Modena, Parma, Terni, Torino, Trento, Enna e Treviso tra le altre. Il sito della rete italiana delle biblioteche viventi si trova all’indirizzo: http://retebibliotecavivente.wordpress.com/

Canti della merla in biblioteca

Canti della merla in Biblioteca

Domenica 16 Gennaio 2013

Ore 16.00
 
L’Associazione Amici della Biblioteca organizza e propone alla cittadinanza domenica 13 gennaio una manifestazione di Folklore tradizionale presso il cortile di Palazzo Benzoni sede della biblioteca (via Civerchi 9).
A partire dalle ore 16 Il Gruppo Chèi de la pulenta eseguirà uno spettacolo all’insegna della tradizione popolare locale, e non solo, proponendo ai cittadini una ricca selezione di canti e poesie per celebrare il nuovo anno e l’avvicinarsi dei giorni della Merla di fine gennaio.
L’associazione offrirà tè caldo, vin brulè e panettone a tutti i partecipanti.
L’ingresso sarà ad offerta libera ed il ricavato sosterrà le attività della biblioteca comunale.

Avviso

Venerdì 23 Novembre 2012

la Biblioteca chiuderà alle 12.30

per interventi urgenti all’impianto elettrico

Scusate per il disagio

La Direzione